giovedì 26 gennaio 2012

L'ultima pezzo dei Sex Pistols

Visto che giudico non bene (è un eufemismo) le reunion, considero a pieno titolo "No Fun" l'ultimo pezzo cantato dai Sex Pistols.



Concerto a Winterland, 14 gennaio 1978:
Alla fine del concerto un rabbioso Johnny Rotten intona "No Fun" degli Stooges e decide di andare per conto suo improvvisando e fregandosene del resto della band. I rapporti sono da tempo deteriorati, non sopporta più gli altri membri del gruppo e disprezza intimamente un perso Sid Vicious accusato di inettitudine.
La canzone diventa un violento addio gettato in faccia, pubblicamente, ai frastornati compagni.


Il testo della canzone originale parla della mancanza di divertimento nell'essere soli, ma Rotten, pur mantenendo uguale il verso, rigira la strofa omettendo la negazione "no" e cambia totalmente il senso della canzone. Così  facendo riesce a urlare la sua insoddisfazione e la voglia di abbandonare il gruppo per proseguire da solo.


TESTO ORIGINALE                                 TESTO DI ROTTEN
No fun to be alone                                Fun to be alone
Walking by my self                                Walking by my self
No fun to be alone                                F
un to be alone

In love with nobody else                        In love with nobody else


Il messaggio è chiaro.


Alla fine rivolto al pubblico disse: "Avete mai avuto l'impressione di essere stati imbrogliati ? ", gettò il microfono a terra e fu la fine dei Sex Pistols.


Inserisco per completezza anche la canzone originale degli Stooges:





4 commenti:

  1. Johnny Rotten e la Grande truffa del Rock 'n Roll. L'altro ieri attualità, oggi storia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' iniziato tutta come una pura operazione commerciale per vendere abbigliamento della Westwood, poi qualcosa però è venuto fuori. Quello che non ho digerito è quella nullità di Sid Vicious, ma forse era il pio tristemente onesto di tutti.

      Elimina
  2. Mah, dipende da quale ottica inquadri la cosa. Credo tu definisca Sid Vicious nullità a livello musicale ma se ci spostiamo sul lato comunicazione è stato un grande (PS ho avuto un innamoramento per il punk intorno ai 16 anni ma ci tengo a dire che non mi sono mai piaciuti musicalmente i Sex Pistols)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Musicalmente una nullità, come comunicazione è stato messo lì apposta per sostituire un bassista decente. Dico onesto perché lui era ciò che voleva rappresentare e non si è limitato ad interpretare e si è bruciato.

      Elimina